Programma Laboratorio di Basso e Batteria

Il laboratorio di Basso e Batteria pone l’attenzione sul rapporto tra gli strumenti che, in ogni band, formano la sezione ritmica. Per questo il corso si focalizzerà sull’approfondimento di questa tematica, con lezioni pratiche su:

  • studio dei principali groove nei vari stili
  • il rapporto basso e cassa nel pop
  • il metronomo
  • esempi pratici
  • creazioni originali

Il laboratorio di basso e batteria prevede 2 incontri al mese, per una totalità di 3 ore suddivise in 2 lezioni da 90 minuti. La retta ammonta a 30€ al mese. Il prezzo è inteso a persona, per un minimo di 2 allievi
 

Per info e prenotazioni:
info@backbeatstudio.it
oppure telefona allo 06/95214421 o al 373/7426038

Curriculum Stefano Petrocco
STUDI
Inizia lo studio del basso elettrico prima da autodidatta poi frequentando la scuola del M° Leo Quartieri (http://www.leoquartieri.it/) a Campobasso. Terminato il corso di studi presso suddetta scuola rivolge l’attenzione verso gli stili a lui più congeniali:jazz e funk. Per affinare la tecnica slap prende lezioni private da Mario Mazzenga (Stravato, Tatangelo, ecc…).Trasferitosi a Roma si iscrive presso l’accademia “PERCENTOMUSICA” studiando con Andrea Avena, Massimo Moriconi, Luca Pirozzi, Alessandro Patti, PierpaoloRanieri e Renato Gattone. Ha seguito il corso di bang band diretto dal M° Stefano Rotondi presso la scuola“NEUMA”.

COLLABORAZIONI
Nella regione Molise suona in diverse orchestre spettacolo (Audio 1, Atmosfera Blu,ecc…). Fa parte degli Alti&Bassi Band, formazione rock/blues con la quale partecipa a numerose manifestazioni (Arezzo Wave, Cantieri di Primavera, Bonefro Rock, ecc…). Prende parte all’organizzazione di numerosi gruppi locali esibendosi così in quasi tutti i pub del centro sud Italia. A Roma collabora con diverse tribute band tra le quali AM tribute (Alanis Morissette), Mille Papaveri Rossi a Roma (Fabrizio De Andrè), Captain&theKids (Elton John), Walkin’M (Gary Moore). Con queste formazioni si esibisce nei migliori locali della capitale (Geronimo’s, Nugs Head’s, Green Island, Lettere Cafè, Alter Ego, Blow, ecc…). Costituisce con Yannis Vassilakos , il progetto Hijazz. Musiche della tradizione popolare greca rivisitate in chiave jazz fusion. Tra i locali in cui si esibiscono il Big Mama. Sempre a Roma suona con varie formazioni funk jazz. Costituisce l’S.P.Q.Jazz quartet con il quale lavora in matrimoni ed eventi vari. Collabora con la Caravan Night Orchestra diretta dai Maestri Stefano Scatozza,Claudio Toldonato e Claudio Pradò. Partecipa all’Eddie Lang Jazz Festival 2009 – Stefano Petrocco Jazz Project (JazzFunk).

Curriculum Claudio Ferrarese
Intraprendo i miei studi ritmici all’età di 15 anni, frequentando l’ Accademia Musicale di Ariccia (AMA) per 3 anni, studiando le tecniche di base della batteria e del solfeggio (anche e soprattutto ritmico). Terminata la scuola superiore e fino al 2010, decido di proseguire il mio percorso didattico da privatista, prendendo lezioni da vari maestri di Roma e dintorni, concentrando l’attenzione sugli stili di jazz e rock, e su tecniche di timing e orchestrazione. Nel 2011, per situazioni contigenti, proseguo lo studio della batteria da autodidatta, focalizzandomi sulle routine di esercitazione sui rudimenti, approfondendo lo studio del timing (con e senza metronomo), suonando in varie Band sia di brani originali che di cover e cominciando ad impartire le mie prime lezioni.
Accanto agli studi ritmici ed alla attività didattica da insegnante privato, mi avvincino al mondo della Fonia, conseguendo i certificati in Fonia, Cubase & Audio digitale e Mastering (certificazioni conseguite nel 2012 e nel 2013).
Decido così nel 2014 di dare vita, insieme a Flavio Caudai, al BackBeat Studio, la struttura nella quale, ad oggi, lavoro ed insegno.